La parola coaching deriva dal ceco Koczi che significa cocchio o carrozza ed indica una modalità di supporto delle prestazioni di un individuo che ne valorizza i punti di forza facilitando il raggiungimento dei suoi OBIETTIVI

 

L'Associazione Internazionale di Coaching ICF (International Coach Federation) definisce il coaching come una collaborazione con i clienti all'interno di un processo di pensiero stimolante e creativo che li spinge a massimizzare il loro POTENZIALE personale e professionale.

 

Nato dal mondo sportivo negli Stati Uniti intorno alla metà degli anni ’70 il coaching si è poi diffuso nell’ambito aziendale per poi venire applicato anche in ambito personale per facilitare il CAMBIAMENTO.

 

W. Timothy Gallwey, allenatore della squadra di tennis dell'Università di Harvard che per primo contribuì a definirlo disse:

 "C’è sempre un gioco interiore in corso nella nostra mente, non importa in che altro gioco siamo impegnati. Il modo in cui lo affrontiamo è quello che spesso fa la differenza tra il nostro successo e il nostro fallimento".

 

Il coaching permette al cliente di riconoscere questo gioco per permettergli di scegliere e raggiungere con CONSAPEVOLEZZA ciò che realmente vuole.